People 2018-02-27T12:21:11+00:00

Andrea Paoletti – ideatore
Architetto e imprenditore, trasforma spazi in luoghi unici. Ricerca e scrive sui temi dell’abitare, del codesign, innovazione sociale e culturale, community building, cocreazione, rigenerazione urbana e di borghi rurali. Ha lavorato e vissuto in diverse parti del mondo: Uk, USA, Cina, Messico, Cile tra gli altri. Dal 2012 decide di creare un nuovo prototipo di coworking: il coworking rurale. Fonda così, nel 2012 con Mariella Stella, Casa Netural a Matera, da dove partono molte idee fuori dal comune che diventano frammenti concreti di impresa.

Stefano Mirti – Art Director

Professore associato all’Interaction Design Institute Ivrea dal 2001 al 2005, direttore della Scuola di Design NABA dal 2007 al 2011.Dal 2012 è direttore scientifico di tutte le attività di didattica online dell’Accademia ABADIR di Catania. Socio fondatore di IdLab, dal 2013 è responsabile dei MOOC di Design 1o1 per Iversity e direttore scientifico del Master Relational Design. I suoi progetti sono stati esposti in numerose sedi imporanti in Italia e all’estero (Triennale di Milano, Biennale di Venezia, Victoria and Albert Museum di Londra, Beijing Architecture Biennale e altri). Dal 2014 al 2015 è stato responsabile del Social Media Team per Expo Milano 2015. Ha insegnato come visiting professor in numerose scuole italiane e internazionali (Politecnico di Milano, IUAV, Architectural Association di Londra, Bezalel di Gerusalemme, Chulalongkorn University di Bangkok, Virginia Commonwealth University a Doha, Strelka a Mosca e altre). Dall’aprile 2017 è responsabile dei contenuti di “​500 no more​”, primo social media magazine sul design. Come curatore, si segnalano: “L’invasione degli Ultracorpi Interattivi” (Interaction Design Institute Ivrea, Triennale, 2004), “Torino Geodesign (Torino World Design Capital, 2008), il format Homi Smart (Homi / Fiera Milano, 2016 / in corso). La curatela del progetto “Gran Touristas” (community on-line utilizzando Facebook come piattaforma operativa) per il Padiglione Italiano alla Biennale di Architettura di Venezia è del 2012.

John Thackara – Social Design Curator

John Thackara, giornalista, scrittore e teorico del design. Dopo l’edizione del 2016 ha deciso di farsi coinvolgere ancora di più nel progetto e di diventare art curator.
Per 30 anni Thackara ha viaggiato per il mondo in cerca di comunità che hanno attivato progetti di futuro sostenibile.
Dal 2011 dirige Doors of Perception che riunisce una comunità di innovatori e designer che progettano nuovi approcci sostenibili per bisogni di base.
Dal 1993 al 1999 è stato direttore del Netherlands Design Institute di Amsterdam. Ha curato il programma di Designs of the Time, la biennale inglese dedicata all’innovazione sociale dal 2007 al 2010. Attualmente è membro della UK Parliament Standing Commission on Design. È autore di dodici libri fra cui il best seller In the Bubble: Designing In A Complex World (MIT Press) e il nuovo libro in italiano Progettare oggi il mondo di domani – Ambiente, economia e sostenibilità.

Chiara Prevete – Law designer
Svolge attività di ricerca su governance e amministrazione urbana presso LabGov- LABoratory for the GOVernance of the City as a Commons, di cui è anche Direttore Esecutivo.
E’ avvocato e PHD student in diritto pubblico dell’economia presso La Sapienza di Roma.

Neal Gorenflo – Co-fondatore di Shareable
È co-fondatore, caporedattore e direttore esecutivo di Shareable un pluripremiato raccoglitore di notizie, nonprofit, che mostra le ultime innovazioni nel tema dell’economia della condivisione, il futuro del lavoro e delle città da circa una decina d’anni. E’ un grande oratore, autore e consulente nelle aree coperte da Shareable. E’ editore di diversi libri, incluso, più recentemente, “Sharing Cities: Activating the Urban Commons”. In quanto pioniere del movimento di condivisione, consiglia ai leader di tutto il mondo come raggiungere i propri obiettivi attraverso la condivisione. Tra questi sono inclusi il lavoro con il governo di Seoul, la città di San Francisco, la Sharing Economy Association Giapponese e numerose imprese. Non sorprende che Neal sia un avido sostenitore della condivisione, e il suo anno di esperimento di condivisione è stato pubblicato da riviste quali FastCompany, Sunset e 7×7. Come imprenditore sociale, la strategia di Neal per il cambiamento è semplice: condividiamo!

Andrea Bartoli – Fondatore di Farm Cultural Park
Notaio dal 2000.
Cultore dei linguaggi del contemporaneo con particolare interesse all’architettura, al design, all’arredo urbano, all’arte, alla rigenerazione urbana e riqualificazione territoriale. E’ consulente in progettazione strategica, fattibilità e gestione delle organizzazioni culturali pubbliche e private. Quindici anni fa ha pensato e creato il Brand Farm, con la trasformazione di una masseria del 700 in Albergo di charme, e con la produzione di innumerevoli eventi di Arte Contemporanea tra cui la mostra del famosissimo fotografo americano Terry Richardson.
Insieme a Florinda, compagna di vita e complice di tutte le sue iniziative, nel mese di giugno del 2010 ha dato alla luce a Favara, a Farm Cultural Park, Centro Culturale di nuova generazione, vincitore di innumerevoli premi tra cui nel 2011 il Premio di Gestione indetto da Federculture ; invitato nel 2012 e nel 2016 alla Biennale di Architettura di Venezia e pubblicato nei più importanti media nazionali ed internazionali come The Guardian e Vogue. Nel 2015 ha ideato e progettato Boom-Polmoni Urbani progetto finanziato dai Deputati della Regione Sicilia del M5S con il quale sono stati finanziati tre gruppi di progettisti in tre diverse città siciliane per realizzare progetti di valorizzazione territoriale.
Nel 2016 ha ideato e progettato Sou, la Scuola di architettura per bambini. Da diversi anni è promotore e/o membro di giuria di prestigiosi Contest Internazionali d’Arte, Design e Architettura Contemporanea. E’ stato ospite, come relatore delle più importanti manifestazioni culturali
italiane e di prestigiose iniziative internazionali.

Giudita Melis – Social media & Communication Manager per Wonder Grottole.
Dopo aver partecipato al Master Relational Design, ha proseguito il suo percorso a Casa Netural, Matera, dove si occupa principalmente della comunicazione Social e della campagna di crowdfunding per il progetto Wonder Grottole. Laureata in Lingue per la comunicazione internazionale, ha studiato e lavorato per diversi anni tra la Francia e la Spagna, occupandosi di logistica e comunicazione a 360°.