999 domande sull’abitare contemporaneo apre il sipario

999 domande wonder grottole
La mostra 999 domande sull’abitare contemporaneo ha aperto il sipario ed è quasi alla sua prima settimana con molta affluenza e tanto coinvolgimento. La mostra tesse la sua trama sui concetti di community, co-design e sharing economy e si arricchisce “secondo il principio dei vasi comunicanti”, come spiega Mirti, coinvolgendo scuole, istituzioni e aziende.
Un format di mostra, iniziato sui social qualche mese fa, che continuerà a vivere anche dopo la data di chiusura in molti progetti che qui sono stati concepiti.
999 è una mostra “narrativa, difficile e coinvolgente, un workshop collettivo che non può essere fruito in modo passivo, ma richiede da parte del visitatore energia, apertura mentale e uno sforzo per entrare in immaginari, logiche e culture che declinano l’idea di abitazione in modi inediti.

Wonder Grottole fa parte della mostra 999 domande sull’abitare contemporaneo

Wonder Grottole con la sua visione di rigenerazione rurale di un borgo parte dallo stesso principio.
Chiunque può partecipare ma chiediamo di diventare o investitore economico (crowdfunding per comprare le case e ristrutturarle) o di tempo (scambiare del tempo con delle competenze).
La mostra non è sufficiente visitarla una volta sola perché per capirla bisogna entrare -anche mentalmente- nelle diverse ambientazioni, interagire con i molti co-curatori (oltre 50) e ascoltare diversi racconti ed esperienze. Inoltre il palinsesto degli eventi e delle conversazioni che si svolgeranno quotidianamente è parte integrante di ciò che si vede esposto.
Wonder Grottole sarà ospite in maniera temporanea per un periodo di tempo i cui dettagli vi comunicheremo presto.
By | 2018-01-27T12:29:27+00:00 gennaio 17th, 2018|News|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment